Sua Eccelenza Vescovo Siluan ha messo la prima pietra per la nuova chiesa in legno della Parrocchia di Rieti

Con l’aiuto del Signore, sabato 1 febbraio 2020, ha rappresentato, per i credenti della comunità ortodossa romena a Rieti, posti sotto la protezione del Vescovo e Santo, Giuseppe il Nuovo da Partos, una festa di grande gioia, un sigillo per l’opera che Dio ha concesso in questa comunità. Sua Eccelenza Vescovo Siluan, della Diocesi ortodossa  romeno d’Italia, ha posto la prima pietra per la nuova chiesa in legno della Parrocchia di Rieti, dando al nuovo luogo di culto, una nuova protettrice, la Santa Martire Barbara. Insieme a Sua Santità hanno concelebrato un collegio di sacerdoti e diaconi del Lazio.

Nel suo discorso ai presenti, Sua Eminenza il vescovo Siluan, ha ricordato che questo successo di realizzare una chiesa, in cui preghiamo il Buon Dio, è il frutto di Colui che vogliamo pregare. Sia attraverso la funzione di posa della prima pietra, sia attraverso la funzione di consacrazione della chiesa, ciò che appartiene al mondo è donato a Dio, Gli viene offerta, diventa terra santa, nella quale ognuno di noi è chiamato a santificare la propria vita. “Questa nuova chiesa che sorgerà nella Parrocchia di San Vescovo Giuseppe il Nuovo di Partos e che avrà come protettrice la Santa Martire Barbara, non sarà solo il luogo dove eseguiremo la Divina Liturgia e le altre funzioni della Chiesa, ma sarà anche il luogo in cui verranno ricordati i nostri 11 fratelli connazionali, insieme a tutti gli altri che hanno perso la vita in seguito al terremoto nell’agosto 2016, ad Amatrice ”.

Inoltre, Sua Eccelenza Monsignor Siluan ha rivolto delle parole di ringraziamento alla autorità ecclesiali e civili, romene e italiane, presenti all’evento, Sua Eccelenza, monsignor Domenico Pompili, il vescovo cattolico di Rieti, il sindaco di Rieti, il signor Antonio Cicchetti, il direttore tecnico del Municipio di Rieti, il rappresentante dell’ambasciata romena in Italia, che ha trasmesso il messaggio dell’ambasciatore generale George Gabriel Bologan e a tutto il clero e i credenti che si sono uniti a questo momento di grande gioia per la comunità ortodossa romena a Rieti.

Veneriamo la Santa e Grande Martire Barbara; che ha distrutto le trappole del maligno e che, come una colomba, è sfuggita da esse, con l’aiuto della Santa Croce, o venerabilissima.