La Diocesi Ortodossa Romena d’Italia celebra i 16 anni dalla sua istituzione

L’8 maggio è un giorno di festa per la Diocesi Ortodossa Romena d’Italia. In questo giorno, nel 2008, si è celebrato il momento solenne dell’intronizzazione del primo Primate della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia, nella persona di Sua Eccellenza Mons. Siluan, nella chiesa di Sant’Anastasio, della Parrocchia di Sant’Antonio Abate, nella città di Lucca (Toscana), alla presenza di un coro di gerarchi e sacerdoti.

Tra i risultati e i successi acquisiti nei 16 anni dalla sua istituzione, segnaliamo: l’acquisto di una sede propria (2008), l’ottenimento del riconoscimento giuridico con decreto presidenziale (2011), l’istituzione di oltre 200 parrocchie e 8 comunità monastiche e l’organizzazione del ministero pastorale-missionario nelle 26 decanati. Sono state inoltre istituite la Fraternità Nepsis della Gioventù Ortodossa, l’ETS San Lorenzo dei Romeni – associazione caritativa della diocesi, il Centro di Studi Teologici di San Dionigi l’Esiguo (CDSE), l’Estensione di Roma della Facoltà di Teologia “Patriarca Iustinian” di Bucarest.

Alla vita spirituale dei romeni in Italia, San Marino e Malta è stata data una particolare priorità, con un posto speciale alla catechesi dei giovani e degli adulti. Essi hanno a disposizione una serie di opuscoli, schede pastorali-spirituali o riviste (Nutrimento per l’anima, Apostolia – edizione italiana, rivista Theologica), distribuite a livello diocesano. I giovani e i bambini beneficiano dell’organizzazione di campi, incontri e conferenze, nonché di sessioni di formazione per catechisti e animatori di campi.

Le attività caritative per i malati, i poveri, i senzatetto e i carcerati, il sostegno alle famiglie con difficoltà relazionali o finanziarie, i corsi di formazione per il clero e gli operatori sociali si sono sviluppati costantemente, attirando un numero crescente di partecipanti e volontari.

Non dimentichiamo nemmeno il sacrificio e il coraggio di chi ha contribuito alla costruzione o all’acquisto e all’allestimento di luoghi di culto, così come di insediamenti sociali o culturali, che sono diventati vere e proprie oasi spirituali per i fedeli.

I mass media sono stati dedicati alla predicazione della fede e alla promozione dei valori spirituali e culturali romeni, attraverso siti web creati a livello diocesano e parrocchiale. Il portale Theofania, insieme ai canali dei social media, seguiti da migliaia di fedeli, rappresenta un bellissimo e promettente risultato dell’attività online della Diocesi.

Il momento del 16° anniversario è stato segnato mercoledì 8 maggio 2024 presso il Centro diocesano di Roma con la celebrazione della Divina Liturgia. Insieme al Vescovo Siluan, il Reverendissimo Padre Atanasio di Bogdania, Vescovo-Vicario della Diocesi, Rev. Padre Gheorghe Militaru, Vicario Amministrativo della Diocesi, i consiglieri eparchiali e i decani, affiancati da un ricco coro di sacerdoti e diaconi.

Il Vescovo Siluan ha rivolto un discorso di saluto ai presenti, ringraziando Dio per i doni elargiti al clero, ai monaci e ai fedeli della Diocesi, ricordando le gioie spirituali vissute in questi 16 anni di esistenza.

All’evento hanno partecipato i rappresentanti delle Ambasciate di Romania in Italia e della Santa Sede, l’Ambasciatore della Repubblica di Moldova, Anatolie Urecheanu, e il Console Generale di Romania a Roma, Marian Popescu, che ha tenuto un discorso di saluto


S.E. Siluan, Vescovo della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia

Il gerarca è nato il 5 marzo 1970 a Gura Râului, nella contea di Sibiu, quarto di sei figli del sacerdote Gheorghe Șpan e della presbitera Emilia Șpan. Nel 1988 si è diplomato alla Scuola superiore di matematica e fisica Gheorghe Lazăr di Sibiu. Tra il 1989 e il 1993 ha frequentato la Facoltà di Teologia Andrei Saguna di Sibiu e poi i corsi di dottorato (1994-1998) presso l’Istituto di Teologia Ortodossa Saint-Serge di Parigi.

Il 21 gennaio 1994 è stato ordinato diacono nella cappella della Facoltà di Teologia di Sibiu e poi ordinato prete celibe nella stessa cappella il 6 marzo 1994.
Nel 1999 è stato trasferito canonicamente dall’arcidiocesi di Sibiu alla Metropolia Ortodossa Romena dell’Europa Occidentale e Meridionale di Parigi ed è stato nominato parroco della parrocchia “Santa Parasceva e Santa Genevieve” di Parigi.

Il 21 giugno 2001 viene tonso come monaco, e la Domenica del 21 ottobre 2001 viene ordinato Vescovo nella Chiesa “San Giuseppe” della Parrocchia Ortodossa Romena di Bordeaux, come vicario episcopale della Metropolia Ortodossa Romena dell’Europa Occidentale e Meridionale.
Il 5 marzo 2008, il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Romena lo ha eletto primo Vescovo ortodosso romeno d’Italia ed è stato intronizzato l’8 maggio 2008.

Dipartimento di Comunicazione e Immagine EORI