Maria Chiara Giorda – La Chiesa ortodossa romena in Italia Per una geografia storico-religiosa

Dalla fine degli anni Ottanta ad oggi una serie di fattori sociali, economici e politici hanno motivato un incremento massiccio dei flussi migratori di romeni in Italia. La loro istituzione religiosa di maggior riferimento, la Chiesa Ortodossa Romena, ha risposto a necessità pastorali di fedeli, organizzando parrocchie, missioni e monasteri. Il processo di istituzionalizzazione religiosa con l’insediamento di una Diocesi italiana autonoma nel 2007, ma anche la formalizzazione giuridica, nella lunga via verso l’Intesa, mettono in luce una strategia missionaria consapevole e centralizzata. Il libro esplora la storia dell’insediamento della Chiesa Ortodossa Romena in Italia, dagli esordi, a partire dal 1974, anno di fondazione della prima parrocchia a Milano, fino a oggi, proponendo una mappatura delle fasi. Osservare le fasi dell’insediamento dei luoghi di culto ortodossi – dalla coesistenza nelle chiese cattoliche, alla sostituzione di edifici cattolici dismessi per arrivare alla recente costruzione dei propri luoghi – ha permesso di ricostruire la diffusione territoriale di un gruppo religioso tra i più numerosi in Italia, composto da circa un milione di persone. 

Maria Chiara Giorda insegna Storia delle religioni all’Università Roma Tre. I suoi interessi di ricerca riguardano i seguenti ambiti: storia del monachesimo cristiano, geografia delle religioni, religione e spazi urbani, diversità religiosa negli spazi pubblici. Tra le sue pubblicazioni recenti ricordiamo: con Marian Burchardt, Geography of Encounters: The Making and Unmaking Spaces, Cham, Palgrave Macmillan, 2021.