Il 14° Festa del Patrono della Parrocchia Romena di Chivasso | Sua Eccellenza Atanasie di Bogdania ha celebrato la Divina Liturgia

Sabato 3 dicembre 2022, Sua Eccellenza Atanasie di Bogdania, circondato da un gruppo di sacerdoti, ha celebrato la Divina Liturgia in occasione della festa del patrono della Parrocchia Ortodossa Romena “San Giorgio di Cernica” a Chivasso, dove parroco è padre Nicolae Vasilescu.

Nel suo sermone, il Vescovo ha approfondito le parole del Vangelo di Matteo: “Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi darò riposo. Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto e umile di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre; poiché il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero“. (Matteo 11:28-30).

L’uomo cerca di fuggire dalle difficoltà e dalle privazioni, cercando il benessere e la ricchezza, contrariamente alle parole del Salvatore. Ma l’uomo deve seguire il modello di Cristo Signore, il quale, pur essendo ricco di tutto, si priva di ogni gloria, assume forma umana, per arricchirci nella grazia. La grazia è quella che porta pace, serenità e riposo. Il cristiano vive un paradosso, un capovolgimento dei valori che il mondo di oggi promuove: chi si impoverisce volentieri si arricchisce in Cristo, chi abbraccia la malattia acquista salute, il dolore della sofferenza assunta volontariamente porta grazia, e chi prende il giogo, secondo la parola del vangelo, diventa sereno, perché sa che tutto ciò che riceve nella sua vita dal Signore è per la benedizione.

Sua Eccellenza ha parlato ai presenti anche di San Giorgio di Cernica e di Căldăruşani, protettore della parrocchia di Chivasso, dicendo che per la sua vita meravigliosa è considerato un santo promotore dell’esicasmo, soprattutto perché era discepolo di San Paisie di Neamt. Il santo condusse una vita ascetica, digiunando e pregando senza sosta, attraverso la quale superò le infermità del corpo e attraverso di lui brillò la potenza della grazia.

L’8 febbraio 2009, all’interno della Chiesa intitolata “Madonna del Rosario” nella città di Chivasso, si è svolta la prima funzione ortodossa, i grandi vespri. A questa funzione hanno partecipato padre Gheorghe Vasilescu, decano di Torino e padre Nicolae Vasilescu. Sua Eccellenza Siluan, il Vescovo della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia, ha dato alla nuova parrocchia, come santo patrono, il San Giorgio di Cernica (3 dicembre).

Nel febbraio 2010, padre Nicolae Vasilescu diventa parroco di questa comunità e inizia i passi per trovare un terreno su cui verrà costruita la futura chiesa parrocchiale. Nel 2012, S.E. Mons. Siluan ha posto la prima pietra della chiesa parrocchiale, e nel 2014 fu inaugurata.

La chiesa parrocchiale di Chivasso è la prima chiesa ortodossa romena eretta sul suolo italiano.

Dipartimento Comunicazione e Immagine DORI