Palermo: Nicolae Balcescu, la commemorazione dei 170 anni dalla morte| S.E. Atanasie di Bogdania presente all’evento

Tra il 29 novembre e il 1° dicembre 2022, la Parrocchia Ortodossa Romena “San Caralampo” di Palermo guidata di padre Martinian Epure, insieme alle altre parrocchie della vicinanza (Decanato di Sicilia), hanno organizzato una serie di attività, per segnare diversi eventi di interesse religioso e nazionale: 29 novembre – Commemorazione dei 170 anni dalla morte del grande storico, scrittore e rivoluzionario romeno Nicolae Balcescu; 30 novembre – la Festa del Santo Apostolo Andrea, il primo chiamato, il Protettore della Romania e uno dei Protettori della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia; 1 dicembre – Festa nazionale della Romania.

Giovedì 29 novembre 2022, presso il Cimitero di Cappuccini di Palermo, è stato celebrato il servizio commemorativo per Nicolae Balcescu, storico e rivoluzionario romeno, alla presenza delle autorità civili e religiose palermitesi, al termine del quale è stata fatta una presentazione della vita dello storico romeno, seguita dalla deposizione di una corona. La serata si è conclusa con un concerto di canti natalizi.

Venerdì 30 novembre 2022, giorno di Sant’ Andrea, è stata celebrata la Divina Liturgia, e in serata si è tenuto un concerto di canti natalizi, al quale hanno partecipato le autorità civili e religiose di Palermo.

La Festa Nazionale della Romania, giovedì 1° dicembre 2022, è stata segnata dalla Divina Liturgia e dal servizio del “Te Deum”. Successivamente, ha avuto luogo una processione alla statua di Nicolae Balcescu in Piazza Marina, Palermo, dove è stata deposta una corona e Sua il Vescovo Atanasie di Bogdania ha officiato il servizio commemorativo. La giornata si è conclusa con un concerto musicale dedicato alla festa nazionale della Romania.

A questi eventi ha partecipato una delegazione romena composta dal Rev. Padre Ionuț Marcel Pop, Direttore del Seminario Teologico “Dumitru Staniloae” di Brasov, Rev. Padre Ion Manea, Decano di Bran-Zărneşti, Rev. Padre Ionut Margin, Rev. Padre Paul Araniosi e la presbitèra Daniela Postolache, insegnante, insieme ad altri insegnanti e studenti del Seminario Teologico di Brasov.

Dipartimento Comunicazione e Immagine DORI