Festa della Discesa dello Spirito Santo presso il Centro Diocesano di Roma| SE Atanasie di Bogdania ha celebrato la Divina Liturgia

Nella festa della Discesa dello Spirito Santo, domenica 12 giugno 2022, SE Atanasie di Bogdania, Vescovo Vicario della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia, ha celebrato la Santa e Divina Liturgia presso il Monastero “Assunzione della Vergine Maria” presso il centro diocesano di Roma.

In questa occasione, della luminosa Festa della Discesa dello Spirito Santo, il Vescovo ha letto la Lettera Pastorale del Sinodo della Metropolia Ortodossa Romena dell’Europa Occidentale e Meridionale.

Nella sua predica, Padre Atanasie ha sottolineato che “Dio ci ha benedetti per giungere a questa festa delle feste, nella quale si riversa su di noi ciò che cerchiamo di vivere e di ricevere in questa vita: l’amore perfetto di Dio, che si manifesta per grazia dello Spirito Santo. Per lo Spirito Santo non siamo più soli in questo mondo. Dio ci adotta e noi diventiamo Suoi figli. Per mezzo dello Spirito Santo comprendiamo le parole del Signore che dice: «Ecco, io sono con voi sempre, fino alla fine dei secoli» (Matteo 28,19). Quindi Cristo, anche se è salito al cielo, rimane con noi attraverso il suo Spirito.  Questo Spirito, cerchiamo di condividerlo e di farlo fruttificare in noi, non solo per la Pentecoste, ma per ogni Santa e Divina Liturgia. È la misteriosa fonte della grazia, e da essa scaturisce la fonte vivificante.

Dio ci rivela oggi un altro mistero, quello della Santissima Trinità, festa che sarà onorata domani nella Chiesa ortodossa. Così confessiamo la nostra fede in un Dio, in tre Persone: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo. E noi, che vogliamo essere amanti di Dio e del prossimo, come per noi la Santissima Trinità, trascorrere la nostra vita nella preghiera, che è l’ossigeno dell’anima e nello spezzare il pane, che è la fonte della nostra vita.”

Dopo la Santa Messa, Sua Eccellenza, Atanasie, ha consegnato i diplomi del fine anno catechetico ai bambini e ai giovani che frequentano la scuola domenicale accanto alla cappella del Centro Diocesano.

Al termine, secondo tradizione, è stata fatta la raccolta denaro di Pentecoste, fondi che sosterranno l’opera socio-filantropica e pastorale-missionaria all’interno della Metropolia Ortodossa Romena dell’Europa Occidentale e Meridionale.