14 anni dall’intronizzazione del primo vescovo ortodosso romeno in Italia: Sua Eccellenza, il Vescovo Siluan

Domenica 8 maggio 2022 ricorre il quattordicesimo anniversario dell’intronizzazione di Sua Eccellenza, il Vescovo Siluan, come Primate della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia. Il momento solenne dell’intronizzazione è avvenuto alla presenza di S.E. Iosif, l’Arcivescovo e Metropolita della Metropolia Ortodossa Romena dell’Europa Occidentale e Meridionale, circondato da un’assemblea di Vescovi provenienti da Romania, America e Francia, in occasione della Festa del Santo Apostolo ed Evangelista Giovanni e del Venerabile Arsenio il Grande, giovedì 8 maggio 2008, nella chiesa di Sant’Anastasio, della Parrocchia Ortodossa Romena di Sant’Antonio il Grande a Lucca.

I quattordici anni trascorsi da Sua Eccellenza Siluan nella dignità di primo vescovo ortodosso romeno in terra italiana, ci mostrano che il tempo della vita umana, ma soprattutto di colui che è chiamato ad essere vescovo, è tempo di lavoro e di confessione del Signore a beneficio di tutto il gregge che gli è stato affidato.  La presenza del vescovo attesta la presenza della Chiesa, per questo la festa odierna è festa dell’intera Diocesi Ortodossa Romena d’Italia.

La fatica, con il tempo e senza tempo, si vede oggi, nei frutti raccolti in questi 14 anni, in questa “oasi di luce ortodossa”, seminata e curata da Sua Eminenza, decine di migliaia di bambini sono stati battezzati, migliaia di nuove famiglie hanno ricevuto la benedizione del Signore, altri sono passati all’eterno, accompagnati dalle preghiere dei sacerdoti, e coloro che hanno ricevuto sostegno, sollievo e conforto sono difficili da contare. Qui molti hanno (ri)trovato il senso e la gioia della vita in Cristo e nella Chiesa, hanno (ri)scoperto Dio, e (ri)trovato il vero senso della felicità. Soprattutto, la chiesa è diventata la nuova casa di coloro che sono lontani da casa.

Nella sua omelia, il Vescovo ha evocato alcuni dettagli delle benedizioni che il Signore ha riversato sulla Diocesi Ortodossa Romena d’Italia, nei suoi 14 anni di esistenza. S.E. ha parlato ai presenti anche delle Sante Donne Miròfore e di come siano state le prime a confessare la risurrezione di nostro Signore Gesù Cristo. In questa celebrazione delle Sante Donne Miròfore, il vescovo Siluan si è congratulato con tutte le madri, nonne e madrine cristiane, dal momento che questa domenica è dedicata, dalla Chiesa Ortodossa Romena, a tutte le donne cristiane.

La conclusione dell’evento liturgico e dell’anniversario è stata segnata dal ringraziamento portato da Sua Eccellenza Siluan, a Dio, per tutte le benedizioni riversate in questi 14 anni, a tutti i rappresentanti ufficiali presenti all’evento (Adina Lovin, Capo della la Missione dell’Ambasciata di Romania presso la Santa Sede, Cosmin Mitrea, Ministro Consigliere presso l’Ambasciata di Romania in Italia, e padre Jaromir Zadrapa, Capo della Sezione Orientale del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani), tutto il clero presente e tutti i fedeli che hanno aderito a questa giornata di celebrazione della nostra Diocesi.

Sua Eccellenza Siluan, vescovo della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia, è nato il 5 marzo 1970 a Gura Râului, nella provincia di Sibiu (Transilvania, Romania), essendo il quarto di sei figli del sacerdote Gheorghe Șpan e della presbitera Emilia Șpan. Nel 1993 si è laureato presso la Facoltà di Teologia “Andrei Şaguna” di Sibiu e nel 1998 ha completato i suoi studi di dottorato presso l’Istituto di Teologia Ortodossa “Saint-Serge” di Parigi.

Il 21 gennaio 1994 è stato ordinato diacono e il 6 marzo 1994 è stato ordinato sacerdote, per la cappella della Facoltà di Teologia di Sibiu. Il 21 giugno 2001 è stato ordinato monaco, ricevendo il nome di Siluan (da san Silvano l’Atonita – 24 settembre). Il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Romena, nella riunione del 4-5 luglio 2001, gli ha conferito il grado di Archimandrita e lo ha eletto Vescovo Vicario della Metropolia Ortodossa Romena dell’Europa Occidentale e Meridionale, con il titolo di “vescovo di Marsiglia”. Domenica 21 ottobre 2001 è stato ordinato Vescovo nella chiesa di San Giuseppe dell’omonima parrocchia di Bordeaux da Sua Eminenza, il Metropolita Iosif dell’Europa Occidentale e Meridionale, insieme a Sua Eminenza, il Metropolita Teofan di Oltenia (all’epoca), rappresentante del Patriarca Teoctist, insieme a un’assemblea di vescovi. Tra il 2001 e il 2004 si è occupato delle parrocchie e delle comunità della Metropolia Ortodossa Romena dell’Europa occidentale e meridionale in Spagna, Portogallo e Francia meridionale, nonché del buon sviluppo della vita monastica nella Metropolia.

A partire dal 1° luglio 2004, Sua Eccellenza Siluan ha ricevuto l’incarico pastorale, missionario, amministrativo e di rappresentanza della nostra Chiesa in Italia (allora Vicariato d’Italia), con la lettera metropolitana n. 264/16 agosto 2004. Il 21 giugno 2007 ha partecipato alla sessione del Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Romena (Bucarest, Romania) per approvare l’istituzione della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia. Il 5 marzo 2008 il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Romena lo ha eletto primo Vescovo d’Italia.