Messaggio di solidarietà con tutti coloro che sono provati e preoccupati a causa della registrazione dei numerosi casi di Coronavirus in Italia


Viste le notizie registrate nelle ultime ore, relative al crescente numero (più di 150 in questo momento) di persone contaminate dal Coronavirus in diverse zone d’Italia, circostanza che ha già determinato le autorità civili e sanitarie di adottare provvedimenti specifici, che prevedono (come già in atto nelle regioni di Lombardia, Veneto, Friuli, Piemonte ed Emilia Romagna), in alcuni casi, persino la sospensione delle funzioni religiose al pubblico, in questo contesto irrequieto di preoccupazione che coinvolge direttamente il cuore delle persone, la Diocesi Ortodossa Romena d’Italia esprime tutta la sua compassione verso tutti coloro che sono già toccati dal virus ed alle loro famiglie. A coloro che hanno sofferto la perdita a causa del virus esprimiamo le nostre più sentite condoglianze.

Insieme con il clero, i monaci ed i fedeli tutti della nostra diocesi, preghiamo Cristo Gesù Redentore, Medico delle anime e dei corpi, che ha il potere di guarire ogni malattia ed ogni infermità del popolo (cf. Mt. 4, 23) affinché, per l’intercessione della Santissima Deìpara, dei santi Medici, del santo Arcangelo Raffaele e dei nostri Angeli custodi e di tutti i Santi, di difenderci e proteggerci dalla epidemia che si sta diffondendo nel paese in cui viviamo, l’Italia, che ha già contaminato molte persone ed ha già fatto vittime. Preghiamo per la pronta guarigione di coloro che sono già contagiati in Italia ed altre regioni del mondo, per le loro famiglie, ed anche per il personale medico implicato nelle cure mediche dei contagiati. Portiamo nei nostri cuori e nelle nostre preghiere tutti quelli obbligati a rimanere nelle loro case e speriamo nel rapido ritorno alla normalità della loro vita. Volgiamo il nostro pensiero anche a tutti coloro che, dalla Romania o da altre parti del mondo, sono preoccupati per i loro cari che sono residenti nelle zone contaminate d’Italia e li ringraziamo per la loro preghiera e solidarietà.

Raccomandiamo tutti i chierici ed i monaci ed ogni fedele ortodosso della nostra diocesi di rispettare rigorosamente tutti Protocolli rilasciati dalle istituzioni centrali o locali delle amministrazioni pubbliche e sanitarie, ed ogni indicazione di immediata necessità collegata alla sanità al livello igienico e sanità pubblica.

Preghiamo, dunque, tutti, dal più piccolo al più grande, il Misericordioso nostro Dio di fermare, per l’intercessione della Santissima Madre di Dio e di tutti i Santi, la malattia contagiosa che si è già diffusa in molte parti del mondo inclusa la nazione che ci ospita, l’Italia!

 

Con paterna premura, ma ferma speranza nella misericordia e la protezione di Dio,

 

† SILUAN, vescovo

della Diocesi Ortodossa Romena d’Italia